Warning: Creating default object from empty value in /home/healthol/public_html/components/com_k2/models/item.php on line 534

Santuario di San Francesco

Il Santuario di San Francesco è il punto massimo della sfera religiosa della città.

Sorge nella parte alta del paese, i monti sovrastanti, incorniciano con il loro verde la maestosa prospettiva formando un quadro di singolare bellezza, dal piazzale è possibile ammirare tutto il territorio paolano e i suoi dintorni.
L’ingresso del Santuario è preceduto da un ampio piazzale, attraverso il quale si arriva sia alla parte storica del complesso, sia all'ampia basilica moderna (inaugurata nel 2000).
La facciata monumentale, sormontata dal motto del santo "CHARITAS ", è al centro. Il primo lato a destra, lungo il viale, è un edificio a due piani e fu costruito agli inizi del'600. A sinistra si trova la foresteria, sempre a due piani, ardita costruzione a ponte sul fiume, costruita nella seconda metà del'600.
All’esterno delle due chiese si estende un percorso che evidenzia con i suoi reperti, la magnificenza del Santo. Dalla fornace del miracolo dell’agnellino Martinello alla fonte della cucchiarella (fonte inesauribile che disseta i pellegrini) alla bomba inesplosa (caduta nel torrente accanto al Santuario durante un bombardamento anglo-americano nel mese di agosto del 1943, che non danneggiò il Santuario). E ancora dal Ponte del Diavolo fino alla cappella che fu rifugio del Santo nei suoi anni giovanili.
Percorso il piazzale si accede al Santuario per l'ingresso principale. Qui si trovano due ambienti semi-aperti iniziali. Nel primo sono conservate diverse lapidi, datate fra il XVI ed il XX secolo, che ricordano varie ricorrenze ed eventi riguardanti il Santuario, mentre il secondo è il vero ingresso della basilica antica: a destra si trova il portale di accesso alla basilica, a sinistra vi è un affaccio sul torrente e sull'adiacente convento, ed avanti vi è l'ingresso al chiostro ed al romitorio del Santo e la cella del beato Nicola.
La basilica antica, in stile romanico, risalente al XVI secolo, è composta da un'ampia aula principale piuttosto spoglia e da un'unica navata laterale a destra, lungo la quale si aprono quattro cappellette, che ha il suo culmine nella sontuosa cappella barocca che custodisce le poche reliquie di San Francesco pervenute a Paola, fra cui alcuni suoi abiti e frammenti di ossa.
Nel corso dell'anno non mancano date significative durante le quali si festeggia il Santo; tuttavia grandi festeggiamenti in Suo onore si svolgono annualmente nei primi giorni di maggio, le grandi feste patronali, infatti, ricorrono nei giorni 2, 3 e 4 Maggio con solenni funzioni particolari: l’accensione della Lampada votiva, la benedizione del Mare col Santo Mantello, la processione del Busto argenteo del Santo per le vie cittadine.
Fanno contorno alle feste: luminarie, fiere, concerti musicali pubblici, spettacoli pirotecnici, ecc.
Altre feste del Santo si celebrano il 7 Febbraio, il 14 Luglio e l'8 Settembre con processione sino al belvedere.

Welcome!


Warning: Creating default object from empty value in /home/healthol/public_html/modules/mod_k2_content/helper.php on line 419
  • Straordinaria e spettacolare è la natura della Calabria,

    con le sue suggestioni infinite dietro ogni insenatura, al di là di ogni promontorio. Una natura ancora incontaminata che offre scorci di immensa bellezza.